Convegno e Seminario 2013 sul “Rischio bene nel leasing”

Come sempre in passato, questa 24.ma edizione del Convegno necessita di una presentazione che la ponga sia nel quadro degli eventi che hanno caratterizzato il mondo italiano del leasing nell’ultimo anno, sia nella prospettiva di un miglior andamento nei mesi futuri, avendo a riferimento quanto si è maggiormente evidenziato nel mio, anzi nel nostro, lavoro (quello dello Studio Ciapetti, quale risorsa di analisi consulenziale, e quello di Servicons Srl, quale strumento di supporto decisionale in outsourcing) i cui servizi basilari seguono due linee operative primarie:
   1) per la fase istruttoria (rispettivamente con “Congruità” e con “VRB - Valutazione Rischio Beni”) viene espresso un parere di fattibilità sulle operazioni proposte alle società di leasing nostre clienti, con specifici approfondimenti nel rischio operativo e nella regolarità certificativa;
   2) per le fasi di precontenzioso o di contenzioso (rispettivamente con “Ok Repo” e con “VCR - Valutazione Convenienza Recupero”) viene fornito un orientamento strategico per la miglior soluzione delle operazioni cadute in sofferenza, risultante da accertamenti diretti di mercato.

L’esperienza recente ci ha portato a verificare nel mondo del leasing un andamento assai diverso dal passato:
   a) la diminuzione nel numero delle operazioni  proposte è stata rilevante – per la quasi totale scomparsa di settori finora assai attivi, dall’edilizia al tessile, alla maglieria, al vetrario, alla lega leggera, alla stampa – e penalizzata da una forte diminuzione del valore patrimoniale dei cespiti, spesso afflitti da una rivendibilità scarsissima o nulla a fronte di un’elevata onerosità di recupero e deposito;
   b) la fraudolenza è aumentata vertiginosamente, molto spesso causata dalla necessità dei fornitori e dei conduttori di realizzare a qualsiasi costo, anche indebitamente, una liquidità non più ottenibile sotto forma di finanziamento dal sistema bancario, come avveniva in precedenza.

La situazione operativa delle società di leasing sembra quindi suscettibile di notevoli miglioramenti, sia nello strumentale che nell’immobiliare, alla luce di un fenomeno che appare evidente dall’esame delle operazioni cadute in sofferenza: una buona parte di queste poteva essere evitata, non stipulando l’operazione per il suo rischio eccessivo oppure proteggendola adeguatamente, con accordi preventivi con le parti.

Questo Convegno viene quindi organizzato con l’intento di aiutare le società di leasing – e non solo quelle nostre clienti, perché il maggior beneficio di una corretta operatività finisce col ricadere su tutte – a sviluppare le proprie modalità operative, mettendo a loro disposizione il nostro know-how quotidiano ed invitandole a rifuggire da riferimenti falsamente oggettivi: come i listini, ormai privi di valore reale, ma anche come le statistiche, la cui ovvia datazione non ha più alcun valore al cospetto di un mondo imprenditoriale in continua e quotidiana trasformazione. Nella stessa ottica è orientato il Seminario, enfatizzando le nuove modalità della formazione che non deve e non può più essere solamente tecnica.

Dopo oltre 30 anni di lavoro nel sistema leasing italiano, mi sento obbligato a fornire il frutto della mia e della nostra esperienza.

Carlo Luigi Ciapetti